Se fra Natale e la Befana avete un po’ di tempo libero, ma non avete in programma lunghi viaggi in qualche meta lontana, il mio consiglio è di darvi all’arte, andando a visitare una bella mostra.

Se c’è una cosa che nelle nostre città non manca, questa è di sicuro l’arte, e in questo periodo ci sono davvero moltissime mostre interessanti. Sia che vogliate rimanere nei paraggi, sia che abbiate almeno un paio di giorni a disposizione per spostarvi un po’ di più fra dicembre e gennaio, troverete con facilità una mostra in grado di incontrare i vostri gusti.

 

Mostra Galileo a Padova, Van Gogh a Vicenza

A chi ha solo una giornata libera e non può muoversi più di tanto propongo una mostra nuova di zecca, inaugurata solo poche settimane fa a Padova e dedicata al genio di Galileo. La mostra, che si intitola “Rivoluzione Galileo. L’arte incontra la scienza” è allestita al Palazzo del Monte di Pietà e propone un viaggio alla scoperta di un genio a 360°: non solo scienziato e padre del metodo che segnò il passaggio da astrologia ad astronomia, ma anche letterato, musicista, studioso, artista ed imprenditore. La mostra rimarrà chiusa solo il 25 e 31 dicembre e il primo gennaio.

Mostra Galileo Padova(fonte: Mostra Rivoluzione Galileo - Pagina Facebook ufficiale)

 

Spostiamoci di qualche chilometro e entriamo in Basilica Palladiana a Vicenza, splendida cornice per la mostra “Van Gogh. Tra il grano e il cielo”. Potrete ammirare ben 43 dipinti e 86 disegni del pittore ed immergervi appieno nel suo mondo ripercorrendo la sua biografia. La mostra sarà chiusa il 24 dicembre, mentre fra il 26 e il 30 dicembre e fra il 2 e il 7 gennaio osserverà l’orario 9:00-20:00, mentre il primo gennaio aprirà alle 10:00. Se desiderate festeggiare il capodanno in modo alternativo, sappiate che il 31 dicembre la mostra resterà aperta fino alle 2 di notte!

Altra città, altra mostra: a Rovigo, a Palazzo Roverella, sono protagoniste le Secessioni Europee. La mostra “L’onda della modernità” porta a Rovigo Klimt, Von Stuck, Váchal e Casorati. Chiusura prevista il 25 dicembre, mentre il 31 dicembre e il primo gennaio l’orario sarà ridotto (rispettivamente 9:00-16:00 e 11:00-20:00).

 

Mostre di Natale a Milano: l’eredità di Caravaggio e la Sacra Conversazione di Tiziano

Se avete un po’ di tempo in più e la possibilità di spostarvi, Milano, Roma e Firenze propongono delle mostre davvero imperdibili.

Cominciamo da Milano, la meta perfetta se siete appassionati di Caravaggio: a Palazzo Reale è stata allestita la mostra “Dentro Caravaggio”, che raccoglie una ventina di opere provenienti da vari musei italiani ed esteri. In questa particolare mostra le opere sono affiancate (ecco la novità) dalle loro radiografie. Ma non è finita qui: alle Galleria d’Italia, in Piazza Scala, è allestita la mostra “L’Ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri” (chiusa il 25 dicembre), che permette di approfondire gli sviluppi artistici che si sono verificati nel periodo successivo alla morte del maestro. Se volete visitare entrambe le mostre dedicate all’artista, sarete contenti di sapere che presentando il biglietto d’ingresso a “Dentro Caravaggio” avrete diritto ad una riduzione per l’entrata all’esposizione “L’Ultimo Caravaggio”.

Solo per il periodo natalizio, inoltre (dal 5 dicembre al 14 gennaio), Milano ospiterà anche la meravigliosa “Sacra Conversazione” di Tiziano, arrivata a Palazzo Marino dalla Pinacoteca Civica di Ancona.

mostra Tiziano Milano 2017

Mostre in corso a Roma e Firenze

Scendiamo di qualche chilometro e facciamo tappa a Firenze, meta immancabile quando si parla d'arte. Oltre ai capolavori custoditi in città che tutti conosciamo, è da segnalare, in questo periodo, una mostra particolare e affascinante: “Monet Experience and the Impressionists”, un percorso virtuale nell’arte di Monet, fra immagini proiettate a 360° su schermi giganti e accompagnate da musiche suggestive. Ad ospitare la mostra, aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30, è la Chiesa Santo Stefano al Ponte.

Arriviamo infine a Roma, la città eterna che ospita ogni anno molte mostre diverse. Difficile scegliere quale visitare! Vi consiglio quindi due mostre che ho avuto la fortuna di vedere e che, nonostante siano molto diverse fra di loro, hanno avuto il potere di conquistarmi allo stesso modo! Partiamo con “Bernini Scultore”, la mostra che si tiene a Galleria Borghese per celebrare i vent’anni dall’apertura di questo straordinario spazio espositivo. Già casa di numerosi marmi berniniani, Galleria Borghese diventa ora la cornice di una mostra che si sviluppa in sezioni tematiche dedicate a periodi della vita e della produzione artistica del Bernini. La mostra sarà chiusa il 25 dicembre e il primo gennaio.

Mostra Bernini Galleria Borghese 2017

La seconda mostra romana che vi consiglio non è dedicata né alla pittura nel alla scultura, ma ad un’altra forma d’arte: la fotografia. La mostra “I Grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica”, ospitata al Complesso del Vittoriano, propone una selezione unica di fotografie scattate con la macchina fotografica Leica, appunto, da autori del calibro di Henri Cartier-Bresson, Elliott Erwitt e Gianni Berengo Gardin, tanto per fare qualche nome. Attenzione agli orari durante le feste: il 24 e il 31 dicembre la mostra sarà aperta solo al mattino (dalle 9:30 alle 15:30), mentre il giorno di Natale e il primo gennaio l’apertura è prevista solo al pomeriggio (dalle 15:30 alle 20.30).

Avete scelto quale mostra visitare? Da parte mia, vi auguro un sereno Natale all’insegna dell’arte!