Favorita dal web e dall’esplosione dei social nell’ultimo decennio, non si può negare che il nostro modo di intendere la cucina, il modo di viverla e le ricette che ne sono alla base, sia cambiato profondamente: dalle ricette della nonna, che venivano tramandate come sacre ed immutabili nel corso dei decenni, siamo approdati ad una mentalità più aperta verso le contaminazioni culturali e sempre alla ricerca di suggerimenti per innovare e sperimentare.

Ed è proprio dal web, più che dai datati libri di cucina, che traiamo la maggior parte dell’ispirazione necessaria alla creazione dei nostri piatti, facendoci influenzare sempre di più anche dall’aspetto del cibo che prepariamo. Eccovi dunque un breve elenco di blog, italiani e non, scritti non da chef ma da persone per le quali i fornelli sono soprattutto un hobby e una passione.

Cavoletto di Bruxelles – uno dei blog in italiano più longevi della rete, visto che è attivo ininterrottamente da oltre 10 anni, è scritto da Sigrid, una mamma fiamminga che ha imparato ad amare e a praticare la cucina viaggiando in lungo ed in largo nel nostro Paese e che grazie all’enorme successo di pubblico è riuscita a trasformare la sua passione in un lavoro; il suo blog è una fonte di ispirazione sterminata anche grazie alla sua capacità di mixare culture culinarie diverse, sfornando una ricetta dal sapore internazionale dietro l’altra senza mai perdere di vista l’aspetto casalingo;

Nella cucina di Ely – altro blog nostrano con molta esperienza alle spalle se si pensa che è stato aperto nel 2007, racconta le vicende tra i fornelli di Elena, che sperimenta con la propria fantasia in cucina sottoponendo le proprie deliziose creazioni al marito ed ai tre figli, i quali sembrano molto ben disposti ad essere usati come cavie; questo spazio tratta piatti semplici e gustosi, rinnovando tante ricette comuni in tutte le tavole con un tocco di creatività e ispirandosi di volta in volta ai sapori di stagione;

My name is Yeh – vincitore dell’edizione 2015 dei Saveur Blog Awards, questo blog è scritto dal 2009 da Molly Yeh, una ragazza americana musicista che, nel suo amore sconfinato per la cucina, mescola sapientemente le diversissime origini ebraiche ed asiatiche della sua famiglia con la propria esperienza di vita prima a Chicago e New York e poi in una fattoria del Midwest, dove attualmente vive con il marito; il blog si compone di piatti molto saporiti, tutti legati in un modo o nell’altro al mondo agricolo ed ai prodotti della terra, e di bellissime foto di cui, come ogni food blogger che si rispetti, Molly è appassionata;

Two Red Bowls – letteralmente “due ciotole rosse”, deve il suo titolo ai due piccoli contenitori in cui l’autrice era solita servire i suoi piatti agli albori della sua “carriera”, quando collezionava le foto delle sue fatiche tra i fornelli senza ancora pubblicarle; questo angolo di passione culinaria è presieduto da un’anonima giovane avvocato americana che divide la sua vita tra il praticantato legale a Manhattan e la piccola cucina nel suo appartamento di Brooklyn, dove vive; il tema predominante della sua arte è sicuramente il formato “mini” e dunque nel suo blog troverete tante piccole quanto sfiziose creazioni, dolci e salate, adatte per ogni palato e per ogni momento della giornata, in una parola: consigliatissimo.

Se anche voi avete la passione per la cucina e siete abbastanza sicuri di voi stessi da voler condividere quanto preparate, non esitate a segnalarci il vostro blog nei commenti!