Il mal di schiena. Un disturbo che, secondo recenti studi, colpisce tra il 60 e l’80% della popolazione italiana almeno una volta nella vita e la prima causa di assenza dal posto di lavoro, ancor più dei classici mali di stagione come ad esempio l’influenza.

I sintomi li conosciamo tutti: un forte dolore localizzato nella zona lombare o più in basso, che ci perseguita e ci impedisce di compiere la maggior parte dei movimenti abituali, arrivando ad incidere anche sul nostro umore.

La triste verità sul mal di schiena è che, sebbene sia uno dei guai fisici che affligge l’uomo dall’alba dei tempi, non esiste un vero e proprio rimedio: una volta presentatosi il problema, i farmaci possono alleviare il dolore; ma se questo si ripresenta con frequenza, gli antidolorifici finirebbero per fare più male che bene e noi non avremmo risolto il problema.

Qual è la chiave? Manco a dirlo, la prevenzione.

La prima causa di dolori lombari è la postura: soprattutto alla scrivania in ufficio o a scuola. La non corretta posizione della spina dorsale provoca sovraccarichi su zone della schiena che non sono deputate a sostenerne il peso, finendo per indolenzirle, quindi non dovete dimenticare le incessanti indicazioni della nonna e stare seduti… dritti;

il capitolo riposo è altrettanto importante quanto quello della postura: dormire su un materasso troppo morbido può sembrare comodo di primo acchito ma finisce per favorire un errato posizionamento delle vertebre; inoltre, curare il dolore stando stesi a lungo, è dimostrato, in realtà acuisce ulteriormente il problema indebolendo i muscoli vertebrali;

cercate di tenere sotto controllo stati d’ansia e stress (nessuno dice che sia facile) perché la continua tensione psicologica finisce per tradursi in irrigidimenti prolungati e in movimenti scomposti;

lo sport alla schiena fa bene, ma attenzione a come lo praticate: siate sicuri di avere un’adeguata preparazione nella disciplina con cui fate movimento perché, se è vero che l’attività fisica aiuta a rinforzare la zona lombare arrivando ad alleviare o addirittura a far scomparire qualsiasi tipo di problema, ripetere in continuazione movimenti sbagliati convinti di eseguirli correttamente, finirà per avere l’effetto contrario.

Nessuna pillola miracolosa quindi, né cibi salva schiena o rimedi della nonna: prestate attenzione alla vostra schiena giorno per giorno e vedrete che, se non siete affetti da particolari patologie su cui dovrà inevitabilmente intervenire un medico, i dolori finiranno per sparire.