La primavera, le prime temperature accettabili, le giornate che si allungano… che meraviglia, finalmente non devo più prendere un aereo per andare in capo al mondo quando sono a caccia del bel tempo!

Ovviamente la mia valigia è sempre pronta, non si sa mai: in un paio d’ore si può volare ovunque in Europa e nel Mediterraneo. E non mi serve nemmeno una buona scusa, come una ricorrenza o un’occasione speciale: mi piace considerarmi una cittadina del mondo e perdermi di volta in volta negli uggiosi weekend londinesi, nelle fredde giornate berlinesi oppure a mangiare tapas fino all’alba in qualche locale di Madrid.

Ma se proprio devo trovare un buon motivo per lasciarmi la quotidianità alle spalle, perché non approfittarne del ponte di Pasqua? A me purtroppo le feste in famiglia vanno sempre un po’ strette, con buona pace dei parenti! 

Ponte di Pasqua dicevamo: visti i pochi giorni disponibili e la primavera appena sbocciata, non è il caso di andare lontano, magari si potrebbe restare in Italia, in grado di regalarci sempre qualche “chicca”. E allora: se ci concedessimo una tre giorni rigenerante in qualche località termale? Sauna, idromassaggi e trattamenti per ritrovare il proprio equilibrio e affrontare con più slancio il cambio di stagione.

Oppure, approfittando delle abbondanti nevicate in quota delle ultime settimane, fare un’ultima scappata sulla neve come si deve, favoriti dalla mancanza di affollamento tipica dei periodi classici e della Pasqua che quest’anno cade notevolmente “in anticipo”.

E se invece fosse un agriturismo? Riposo, natura e… piatti tipici!

…avete ragione, ero così presa a pensare di partire che non vi neanche detto il mio nome: sono Chiara e, l’avrete capito, nei mesi a venire vi riempirò le teste con tante idee fantastiche per le vostre vacanze, i vostri ponti, i vostri weekend lunghi e corti, le vostre fughe romantiche.

E lo farò dalle “colonne” del blog di Ipercity, naturalmente ;)

Avete qualche località da sogno che vi piacerebbe proprio visitare ma in cui, per un motivo o per l’altro, non siete ancora stati? Scrivetelo nei commenti: potrebbe diventare l’argomento della nostra prossima chiacchierata!