L’estate si avvicina, e per molti di noi questo significa una cosa sola: è quasi tempo di andare in vacanza!

Quando si parla di ferie, spesso i viaggiatori si dividono in due categorie: da una parte, coloro che non rinunciano a nessun comfort durante il proprio viaggio e prediligono quindi alberghi più o meno lussuosi; dall’altra parte, coloro che invece approfittano del periodo di ferie per lasciarsi andare alla libertà assoluta, non dover pensare al dress code o ad altre convenzioni, e preferiscono un tipo di vacanza più spartano e a contatto con la natura: il campeggio.

 

Prima volta in campeggio? Vi aiuto io!

Il campeggio può essere un’ottima soluzione e presenta molti vantaggi da diversi punti di vista: più economico e meno impegnativo rispetto a molte altre tipologie di viaggio, per coloro che però non sono abituati a praticarlo può presentare delle piccole insidie.

Ecco quindi un piccolo vademecum con qualche consiglio utile per prepararsi come si deve ad una perfetta vacanza in campeggio!

prima volta in campeggio

Meglio tenda, camper o roulotte?

Cominciamo dalla tipologia di “alloggio”: solitamente, quando si va in campeggio, la scelta essenziale è fra tenda, caravan o camper. Vi vorrei quindi presentare i vantaggi e gli svantaggi di ognuna di queste soluzioni!

Il camper e la roulotte sono sicuramente più comodi della tenda, essendo equipaggiati di frigorifero, per esempio, ma anche di aria condizionata e riscaldamento, che ci permettono di affrontare diverse condizioni meteorologiche. Nel caso in cui dovesse piovere, inoltre, il riparo è maggiore anche dal punto di vista “acustico”.

Esistono delle differenze sostanziali anche fra camper e caravan, però: quest’ultimo è sicuramente più economico, sia per quanto riguarda il prezzo di acquisto, sia per i costi di manutenzione; un camper, infatti, necessita di interventi di manutenzione per la cellula e anche per la meccanica del furgone. Il caravan risulta quindi più economico, ma prima di acquistarlo è necessario assicurarsi che la nostra auto possieda i requisiti necessari. Ricordatevi inoltre che, se per guidare un'auto con caravan solitamente basta la patente B, nel caso in cui la combinazione auto+caravan superi i 3,5 quintali avrete bisogno della patente BE. Lo stesso discorso vale per il camper: con la semplice patente B si può guidare un camper che non superi le 3,5 tonnellate (un 6 posti, per intenderci).

Rispetto al camper, il caravan può risultare più difficile da guidare, soprattutto su strade tortuose e, quando si decide dove sostare, le operazioni di assestamento sono più lunghe. Per questi motivi spesso il caravan è consigliabile nel caso in cui si stia pensando a delle vacanze in campeggio, ma per lo più “stanziali”: se siamo degli amanti delle vacanze itineranti, con molte tappe, il camper si presta maggiormente.

vacanza itinerante

Veniamo alla tenda, che sbaraglia i concorrenti sul piano economico, pagando però lo scotto nel senso della comodità, anche se le tende di ultima generazione presentano dei comfort che un tempo non c’erano: meno complicate da montare e smontare rispetto al passato, “arredabili” con materassini comodi, sacchi a pelo caldi, fornelletti da campo e così via, le tende da campeggio moderne assicurano un minimo livello di comodità, anche se non sono ancora pronte ad affrontare condizioni climatiche particolarmente difficili. Nel caso di piogge intense, vento, temperature molto calde o, al contrario, molto fredde, diciamo che la tenda non sarà il massimo! Si tratta comunque di una soluzione facilmente trasportabile, che permette di spostarsi senza particolari difficoltà e di programmare diverse soste lungo il percorso. Se vi piace il contatto con la natura, inoltre, la tenda non ha rivali!

vantaggi e svantaggi della tenda da campeggio

Fatta questa lunga ma necessaria premessa sulla scelta dell’ ”alloggio”, veniamo ora a qualche suggerimento utile su come affrontare una vacanza in campeggio nel migliore dei modi!

 

Attrezzatura campeggio: cosa portare?

Facciamo una premessa: quella in campeggio è una vacanza spartana, che prevede di doversi portare con sé tutto il necessario, dalla biancheria per i letti alle stoviglie. Non importa se siete in tenda, camper o caravan: in ogni caso dovrete avere con voi il minimo indispensabile per prepararvi il letto, cucinare e mangiare, senza dimenticare gli asciugamani. Non serve però portare con sé tutta la cucina; una padella, un paio di pentole di diverse grandezze e uno scolapasta potranno bastarvi. In fondo siamo in vacanza, non vorremmo mica passare tutto il tempo a cucinare!

cosa portare in campeggio consigli

Ricordatevi inoltre che, nei campeggi, i bagni sono in comune: per quanto puliti, è sempre meglio rispettare le basilari norme igieniche e non dimenticare quindi di portarsi delle ciabatte per la doccia. Anche gli spazi per lavare i piatti sono condivisi, e non sempre sono vicinissimi alla nostra piazzola: non dimenticate quindi di portarvi delle bacinelle per trasportare facilmente le varie stoviglie da lavare.

Altre cosa da non scordare assolutamente: una torcia (può tornarvi utile soprattutto se dovete andare in bagno di notte), delle multiprese e/o ciabatte elettriche (se dovete ricaricare telefoni, tablet, fotocamera e altro potreste avere bisogno di più attacchi) e, se avete il sonno leggero, dei tappi per le orecchie e della mascherine. Soprattutto se siete in tenda, infatti, la luce del mattino o dei vicini di piazzola un po’ rumorosi potrebbero disturbare il vostro sonno.

Ultimo consiglio: quando si è in campeggio potrebbero sopraggiungere dei momenti di noia. Mi spiego meglio: nelle giornate di pioggia, in cui non si può uscire, gli spazi limitati di un camper, di un caravan o di una tenda potrebbero costituire un problema, soprattutto se viaggiamo con dei bambini. Pensiamo quindi anche a questa eventualità, prima di partire, e procuriamoci libri, giochi in scatola, materiali per disegnare e colorare e così via. In questo modo potremo trasformare una giornata potenzialmente noiosa in un’occasione di relax, divertimento e condivisione.

 

Pronti per la vostra vacanza in campeggio?