Il caldo ormai è un lontano ricordo mentre le giornate cominciano ad accorciarsi in maniera considerevole: è tempo di mandare in soffitta teli da mare, infradito e vestitini, sta arrivando l’autunno.

Ma il cambio di stagione, come sa ogni donna, non è un semplice cambio di armadi: quale saranno i trend degli ultimi mesi del 2015? Quali gli stili? Quali i colori? Per non parlare poi degli accessori!

Cominciamo subito con il dire che le mode stagionali tendono comunque a seguire una sorta di “onda lunga” proveniente da quelle precedenti e dunque, anche per questo autunno 2015, non avremo uno sconvolgimento completo degli stili precedenti, casomai un’evoluzione.

Dalla stagione estiva ad esempio viene ripreso il caftano che, diventando una giacca vera e propria, ora si può indossare alla stregua di un soprabito magari con l’aggiunta di una cintura a fibbia larga che ne sottolinei la forma a clessidra: una soluzione questa che possiamo definire “curvy friendly” perché in grado di nascondere con eleganza eventuali abbondanze troppo vistose. Sulla stessa linea sono giacconi e coat dal taglio squadrato e di tessuto rigido che definiscano la silhouette, il tutto esaltato da doppi petti o grandi bottoni dorati di foggia militare, ripresi anche da spalline e polsini.

Ma autunno 2015 vuol dire anche jeans a culotte: quest’abito multiruolo infatti si accorcia sopra le caviglie per arrivare in alcuni casi fino al polpaccio; oppure torna a guardare gli anni ’70 prediligendo la scampanatura della gamba e una vita alta fin sopra l’ombelico. E se invece volete sentirvi più libere, la vera novità è la gonna a tendina, ossia la gonna a pieghe da collegiale rivisitata per essere al ginocchio o alle caviglie ma rigorosamente svolazzante.

Dalla pancia in su invece si scelgono maglioni e maglie a manica lunga dalle geometrie viste e multicolor fino ad arrivare allo stile animalier, già apprezzato nelle fantasie dell’estate appena passata, senza dimenticare le stampe floreali dal gusto più hippy.

Nel reparto calzature la parola d’ordine è tacco largo e grosso: che siano stivali, decoltè o mocassini, basta tacco sottile in favore di una forma che era più tipica al tempo delle nostre madri o delle nostre nonne.

Insomma lo avrete capito: se non siete particolarmente amanti del vintage, quest’anno avrete qualche difficoltà a seguire le ultime tendenze e l’ultimo grido.