Ospitare in casa propria uno degli appuntamenti “gastronomici” natalizi previsti nelle prossime settimane può essere molto impegnativo perché, oltre alle portate che inevitabilmente preparerete, anche la vostra casa dovrà essere un adeguato palcoscenico per l’occasione. Che sia per la cena della Vigilia, il pranzo di Natale o il grande cenone di Capodanno, i tuoi ospiti dovranno restare abbagliati dall’ambiente che li circonderà, oltre che essere conquistati dal gusto dei tuoi piatti.

Prima di andare a definire cosa e come nel dettaglio è bene tenere a mente un aspetto: scegliete uno stile e dei colori e attenetevi a quelli, quindi se volete restare sul tradizionale con prevalenza di colore rosso e verde, oppure avventurarvi in un look più moderno con complemento di bianco, argento e oro, assicuratevi di mantenere uniformità in tutte le decorazioni. Le luci, se potete, riservatele per le decorazioni esterne o al massimo per l’albero di Natale, per evitare l’effetto un po’ troppo vistoso della vetrina di un negozio.

Partiamo dalla porta: è la prima cosa che incontreranno i vostri ospiti all’arrivo, dunque cosa c’è di meglio di una ghirlanda? Che sia molto semplicemente realizzata in vimini con un bel fiocco o più in tema se fatta con rami di pino intrecciati poco importa, basta che sia in grado di far percepire “che aria tira” in casa.

Arriviamo così alla cosiddetta zona ingresso: questa parte della casa, sebbene non sia solitamente nemmeno una vera e propria stanza, è molto importante dal punto di vista cerimoniale perché è qui che accogliamo i nostri ospiti quando arrivano o che li salutiamo al momento di congedarci. Se avete uno specchio aggiungete una piccola decorazione natalizia in uno degli angoli superiori o magari passate il vetro con dello spray che simula l’effetto brina alle finestre, senza dimenticare una bella candela di Natale accesa da posizionare sul mobile o sul tavolino poggia chiavi, che non manca mai.

E il resto della casa? Per le finestre potreste seguire lo stesso stile adottato per lo specchio dell’ingresso oppure appendere, sulla cornice superiore mediante puntine, dei nastri di raso alle cui estremità attaccare delle palline decorative; e poi colorate la vostra casa con le classiche piante del periodo, le stelle di natale, che con le loro foglie rosse daranno un tocco di colore all’ambiente. Ma non dimentichiamo neanche il resto dell’arredamento, che può essere facilmente impreziosito da altre candele accese oppure da vasi trasparenti in vetro, da riempire con pigne e altri richiami tipici della stagione alternandoli a decorazioni natalizie. Se poi voleste osare qualcosa in più, potreste anche rinnovare le fodere dei cuscini dei divani per metterne qualcuna a tema. 

A questo punto non vi resta che guidare lo sguardo verso la tavola, dove un bel centrotavola e dei simpatici segnaposto, magari fatti in casa, a forma di albero di Natale saranno lì ad attendere i vostri ospiti e a completare la scena.

Manca ancora una decina di giorni al giorno, o sera, X e potete trovare fonti di ispirazione ad ogni angolo: non vi resta che preparare il vostro spettacolo domestico come si deve!