Ci siamo concessi una gita al mare nel weekend appena trascorso, abbiamo oziato al sole magari leggendo un bel libro e abbiamo persino fatto un bagno rinfrescante: ma una volta tornati a casa ci siamo accorti di avere gran parte del corpo di un colore rosso acceso e la pelle decisamente calda al tatto. In poche parole, ci siamo presi una scottatura.

In termini medici per scottatura si intende un eritema solare causato da una prolungata ed eccessiva esposizione ai raggi solari ed in particolare a quelli UV, esposizione avvenuta in assenza di una protezione solare adeguata. I primi sintomi di quella che è una vera e propria ustione di primo o secondo grado, si manifestano generalmente dopo 6-12 ore con arrossamento della pelle, vescicole e bolle cutanee molto pruriginose, ipersensibilità e secchezza cutanea. Sebbene la gravità della situazione dipenda dalla quantità di esposizione ai raggi e dal fenotipo del soggetto e che i sintomi tendano a risolversi da soli nel giro di qualche giorno, è innegabile che questi ultimi siano decisamente fastidiosi ma fortunatamente esistono dei rimedi fatti in casa per alleviarli.

Accanto all’utilizzo del normale latte doposole e creme idratanti, da applicare sulle parti colpite nei giorni successivi all’insorgere della scottatura, ecco cosa si può fare quando l’irritazione diviene insopportabile

una doccia fredda appena tornati dal mare è la soluzione ideale per dare un sollievo immediato alla cute, magari applicando nel contempo un bagno schiuma a base di aloe vera;

sempre sfruttando le proprietà terapeutiche dell’aloe, potete metterne qualche foglia nel congelatore per poi inciderle alla bisogna spremendole per estrarne il gel, da applicare allo stesso modo di una qualsiasi crema lenitiva;

al posto della doccia è possibile fare dei bagni allevianti, immergendo il proprio corpo nell’acqua mescolata ad un bicchiere di aceto di mele, o ad uno di farina d’avena, oppure ad una manciata di sale grosso e 3 cucchiai da minestra di bicarbonato di sodio;

altrimenti si possono fare impacchi e decotti di tutti i tipi da applicare direttamente sulla pelle, da quelli al the verde, all’aloe vera, all’olio di cocco al mix di tiglio, calendula e camomilla a quelli che prevedono l’utilizzo di ortaggi come una fettina di patata o di pomodoro. 

Per concludere, non dimenticate di consultare il vostro medico o uno specialista in caso di sintomi particolarmente intensi e, naturalmente, di applicare una protezione solare adeguata ogni volta che vi esponete al sole.