Cucina: la mia passione. Chi mi conosce lo sa. E chi mi legge qui sul blog, pure.

Gli amici, per i quali adoro “far da mangiare”, mi conoscono come un cuoco amatoriale a cui piace sperimentare e l’altro giorno mi è stato chiesto che cosa ne pensassi, nello specifico, della cucina vegana così ho deciso di condividere con voi qualche riflessione.

Ora, sapendo quanto sia delicato l’argomento, non vorrei scatenare polemiche accese, lungi da me: rispetto le idee di tutti e allo stesso modo pretendo che le mie vengano rispettate.

Quello che posso dire è: come tante altre cucine, anche quella vegana mi piace. I motivi sono semplici: specialmente in una stagione come quella estiva, i piatti vegani ci aiutano in tanti modi perché sono altamente idratanti e con il caldo, è sempre meglio non sottovalutare questo aspetto; sono facilmente digeribili, a differenza della carne rossa e dei latticini, in maniera tale da non appesantirci e, soprattutto la sera, questo è un toccasana per farsi delle belle dormite rilassanti; e poi ci permettono di gustare appieno i prodotti di stagione, che in questo periodo sono quelli dai colori più vivaci e dal gusto più intenso.

Piatti vegani per una cucina estiva fresca e leggera

Ma adesso, dato che non sono un nutrizionista ma ho semplicemente l’hobby dei fornelli, vi do qualche ricetta vegana velocissima, ottima per il pranzo da spiaggia o come cena estiva anti calura:

Spaghetti di verdure – il nome potrebbe richiamare un piatto della cucina orientale, ma questo piatto è tutto nostrano e velocissimo da preparare, bastano delle carote o delle zucchine da tagliare alla julienne e un pesto semplice di foglie di menta, olio, sale e pepe oppure un sugo di piselli freschi, prezzemolo e curry; se proprio volete, potete saltare gli spaghetti vegetali prima di condirli ma anche a crudo sono ottimi.

piatti estivi vegani

Involtini – fingerfood per eccellenza, questa ricetta vi conquisterà con il suo sapore: come involucro utilizzate delle fettine di zucchina tagliate fine e scottate in padella giusto finché si riescono ad arrotolare; per il ripieno fate insaporire del tofu morbido con olio di oliva, capperi e olive tritati e qualche goccia di succo di limone; dopo aver arrotolato il tutto, servite con dei mezzi pomodorini o dei cetriolini sottolio infilzati nello stecchino che tiene chiuso l’involtino. Un consiglio: preparatene una discreta quantità, perché sono come le ciliegie.

Ricette estate per vegetariani

Sushi – la fusione con la millenaria tradizione giapponese lascerà tutti a bocca aperta e, una volta pronti ad arrotolare i fogli di nori (l’alga secca che si usa per preparare i pezzi di sushi), le combinazioni sono praticamente infinite: da quello “classico” con riso, avocado, zucchine e zenzero; a quello senza riso con carote, cavolo rapa, avocado e peperone dolce; oppure sostituendo il riso bianco con il riso integrale o la quinoa, l’unico limite sarà quello della vostra immaginazione. Resa scenografica e gusto garantiti.

Ricetta sushi vegano

E voi, avete già sperimentato con la cucina vegana? Mi aspetto i vostri consigli, perché c’è sempre da imparare!