L’arrivo dell’autunno porta con sé una certezza: la caduta delle foglie! Le foglie secche assumono spesso una connotazione negativa e, per chi ha un giardino e si ritrova alle prese con la loro raccolta, rappresentano anche una piccola seccatura (scusate il gioco di parole!).

In realtà, pur essendo viste come qualcosa di non più vivo, le foglie secche possono costituire un’utile risorsa per diverse ragioni e in diversi ambiti. Vediamo come!

Foglie secche come concime

Foglie secche come concime

Se avete un giardino o un orto, non buttate le foglie secche che avete rastrellato, ma riciclatele!

Forse non tutti sanno che le foglie secche possono trasformasi in un ottimo concime naturale, in grado di ridare vigore al terreno e prepararlo per la bella stagione. Se siete esperti di compostaggio, saprete che questa operazione prevede che vengano mescolati elementi secchi e umidi, ma è possibile creare un compostaggio anche solo con le foglie che avrete raccolto e del terriccio. Ecco come creare il vostro compostaggio con le foglie: mettete nella compostiera uno strato di terriccio, uno di foglie e procedete così alternando gli strati; tra i due strati aggiungete anche del concime a base di urea o azoto. Dopo circa nove mesi il vostro compost sarà pronto e lo potrete usare per rendere più fertile il terreno.

Attenzione, però: non tutti i tipi di foglie possono essere usati per il compostaggio; prima di procedere con l’operazione, quindi, informatevi per capire se le foglie dei vostri alberi rientrano nella categoria di quelle utilizzabili. Le foglie di faggio o di quercia, per esempio, vanno benissimo; niente da fare, invece, per le foglie di magnolia, oleandro e per le foglie trattate.

 

Lavoretti con le foglie secche

Le foglie secche possono essere usate anche per scopi creativi, e non solo da chi possiede un giardino. Basta fare una passeggiata al parco, infatti, per raccogliere qualche foglia secca con cui realizzare delle decorazioni. Ecco qualche idea adatta a grandi e piccini!

Le foglie secche possono essere la base per diversi giochi, utili a stimolare la creatività e a far passare in modo più divertente il tempo durante i pomeriggi autunnali. Dopo aver raccolto delle foglie particolarmente belle, per esempio, i vostri bambini le potranno usare per realizzare dei collage.

Armandovi di colori e pennelli (e di opportune protezioni per i vestiti e per i mobili….) potete trasformare le foglie in timbri e stampi: i piccoli creativi si divertiranno un mondo a colorare le foglie e imprimerne la forma su dei fogli di carta, realizzando dei disegni originali!

Decorazioni con foglie secche

Non solo disegni: grazie alle loro forme e colori variegati, le foglie possono essere usate anche per realizzare accessori che i bambini potranno poi indossare! Con l'aiuto di un adulto, basterà attaccare con della colla o delle graffette le foglie più belle su un nastro di carta per realizzare una corona da vera principessa del bosco.

Ma chi l’ha detto che i “lavoretti” sono una cosa solo da bambini? Le foglie secche possono essere benzina anche per la creatività degli adulti. Oltre che selezionare, disporre e incorniciare le foglie più belle per realizzare dei quadri fai da te, le foglie possono essere l’elemento base anche per altri tipi di realizzazioni: non vi sembra che alcune foglie secche, per forma e colori, siano paragonabili a dei fiori? Ecco che allora possono essere usate proprio come se fossero dei fiori e messe in vasi o barattoli con cui decorare ogni stanza. Potete aggiungere anche dei fiocchi per dare un tocco in più!

Se avete delle pareti libere in casa, un’altra idea originale e carina può essere la realizzazione di fili di foglie (da fabbricare in modo molto semplice con uno spago su cui verranno applicate le foglie) da appendere sul muro. Vedrete come, da una parete spoglia, otterrete un’atmosfera calda e accogliente.

 

Questi sono solo alcuni dei possibili utilizzi delle foglie secche. E voi, in quali altri modi le “riciclate”?