Quanto è bella l’estate, con le sue giornate lunghe, le vacanze e quell’atmosfera tutta particolare che ci fa rilassare anche solo stando seduti a bere un aperitivo in compagnia. Estate è anche sinonimo di caldo, ma non sempre è quello “buono” che invoglia a stare all’aria aperta o ad andare in spiaggia: sempre più di frequente infatti le nostre stagioni estive sono flagellate da periodiche ondate caldo-umide che non lasciano altra soluzione se non quella di rintanarsi in casa. Ma come si fa di notte, quando si ha il disperato bisogno di dormire ma il letto sembra un barbecue?

Qui di seguito delle soluzioni, alcune più semplici e di buon senso, altre un po’ stravaganti ma di sicuro effetto. 

Partiamo dai consigli più di carattere generale: se volete sopravvivere in casa alla calura estiva, chiudete ermeticamente porte e finestre e abbassate la tapparelle durante il giorno e spalancate tutto durante la notte, favorirete così una temperatura interna più accettabile; evitate di lavare il bucato o di farvi la doccia durante il giorno e prediligete le ore più fresche per queste attività, in maniera tale da riuscire a tenere sotto controllo il livello di umidità tra le mura domestiche; se potete, evitate di cucinare o almeno di usare il forno.

Per dormire senza soffrire troppo il caldo si possono adottare veramente tante tattiche: se siete fortunati e possedete un ventilatore da soffitto, ricordate di regolarne il verso in senso antiorario; se invece possedete un ventilatore con piantana e magari pure di piccole dimensioni, posizionategli davanti una pentola o una bacinella contenente del ghiaccio, rinfrescherà l’aria molto più velocemente; sempre con il congelatore è possibile raffreddare la borsa dell’acqua che magari usate in inverno, per usarla con effetto contrario; usate lenzuola satinate se possibile, vi aiuteranno ad alleviare il senso di calore; fatevi una doccia o un bagno prima di coricarvi, ma preferite l’acqua calda o tiepida a quella fredda per evitare che la vaso costrizione dovuta al freddo vi faccia sentire ancora più caldo dopo pochi minuti.

Infine qualche rimedio “estremo” per i veramente calorosi: mettete la biancheria da notte in frigorifero per qualche ora ed indossatela subito prima di dormire; fate ghiacciare un paio di bottiglie d’acqua nel freezer e poi rivestitele con una federa per abbracciarle durante la notte; tenete uno “spruzzino” pieno d’acqua sul comodino e nebulizzate sul vostro corpo quando non ce la fate proprio più.

Queste sono alcune delle soluzioni applicabili nell’immediato, poi valgono i consigli più classici per combattere il caldo in generale: ricordate di bere molto durante il giorno, almeno due litri di acqua, ed evitate accuratamente gli alcolici che non faranno altro che farvi sudare ancor di più; e, naturalmente, mantenete una dieta ricca di frutta e verdura!